Categorie
Buffet Contorni Videoricette

Tigelle / Crescentine Bimby

Che le chiamiamo Tigelle e/o Crescentine non cambia molto di questo gustoso snack! Si possono fare con la Tigelliera ( Clicca il link per vederla) o senza.

Gli ingredienti sono per 24 pezzi.

VIDEO:

Ingredienti:

  • 280g latte
  • 8g lievito di birra
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 250g farina tipo 1*
  • 250g farina tipo 0*
  • 30g strutto (si può sostituire con olio d’oliva)
  • 1 cucchiaino di sale
    * si possono usare anche altre farine

Procedimento:

  1. Mettere nel boccale 280g di latte, 30g di strutto o olio e scaldare 2 min a 37° vel 1
  2. Aggiungere nell’ordine 8g di lievito, un cucchiaino di zucchero, 500g farina(io uso un mix farina 0 e 1) e un cucchiano di sale ed impastare 2 min a spiga.
  3. Trasferire l’impasto in una ciotola unta e coprire con pellicola. Lasciar lievitare fino al raddoppio (circa 2-3 ore, in base anche alla temperatura dell’ambiente).
  4. Stendere l’impasto con il mattarello, circa 1 cm di altezza, e con un coppapasta (8 cm diametro) formare le tigelle.

Con la Tigelliera:

  • Lasciarle riposare per almeno 30/45 minuti coperte da un telo di cotone inumidito (altrimenti si forma la crosticina).
  • Scaldare la tigelliera sul fuoco da entrambi i lati fuoco basso per circa 10/15 minuti
  • Inserire le tigelle nella tigelliera e cuocerle per circa 4 minuti per lato a fuoco basso, dopo i primi 4 minuti girare la tigelliera.

Senza Tigelliera:

  • Adagiarle su una teglia foderata con carta da forno e lasciar riposare per almeno 30 minuti coperte da un telo di cotone inumidito.
  • Accendere subito il forno a 200°
  • Dopo il riposo cuocere in forno già caldo 6-8 Min. per lato a 200°.
  • Quando si girano, schiacciarle leggermente con una paletta.
  • Si possono cuocere anche in padella antiaderente, circa 5/6 minuti per lato

Foto:

Categorie
Antipasti Lieviti Ricette Secondi piatti

Tigelle Bimby, focaccine emiliane da farcire

Le tigelle sono focaccine tipiche della tradizione emiliana; una volta cotte possono essere tagliate a metà e farcite a piacere con salumi, formaggi o verdure.
Per la ricetta e la foto ringraziamo Serena B. 🙂